Accessibilità
[an error occurred while processing this directive]

Titolo

Flash Player 11 e AIR 3 - Note sulla versione 04/10/11Prodotti interessati

Versioni runtime
Nuove funzioni di Flash Player 11 e AIR 3
Problemi noti
Authoring per Flash Player 11
Authoring per AIR 3
Requisiti di sistema
Segnalazione di problemi

4 ottobre 2011. Benvenuti in Adobe® Flash® Player 11 e Adobe® AIR® 3! Queste note sulla versione includono informazioni sulle nuove funzioni nonché sui miglioramenti e i bug risolti con riferimento alla sicurezza, alla stabilità, alle prestazioni e alla compatibilità dei dispositivi. Il documento potrebbe essere aggiornato periodicamente qualora vengano rese disponibili ulteriori informazioni. 

Versioni runtime

  • Flash Player per desktop: 11.0.1.152
  • Flash Player per Android: 11.0.1.153
  • AIR Desktop e Android:  3.0.0.408
  • AIR SDK (incluso AIR for iOS):  3.0.0.4080

Nuove funzioni di Flash Player 11 e AIR 3

Rendering grafico accelerato Stage 3D (Player e AIR desktop + AIR for TV) — Stage 3D è una nuova architettura per il rendering grafico con accelerazione hardware che fornisce una serie di API di basso livello che abilitano le funzionalità avanzate di rendering 2D e 3D su schermi e dispositivi (desktop, mobili e TV). Utilizzando Stage3D, gli sviluppatori di app e framework ora possono accedere all'accelerazione hardware GPU ad alte prestazioni, con la possibilità di creare nuove classi e offrire ricche esperienze interattive. Nota: Stage 3D per le versioni mobili di Flash Player e AIR sarà abilitato in una release futura.

Miglioramento della protezione del contenuto Flash Access — Le nuove funzioni di protezione del contenuto Flash Access includono il supporto della rotazione dei tasti, il concatenamento di licenze V3, il supporto dei domini, la protezione avanzata dell'output e il filtraggio dei dispositivi. 

Streaming dinamico HTTP (HDS) protetto — Lo streaming dinamico HTTP (HDS) protetto permette di proteggere i video in streaming sugli schermi eliminando al tempo stesso la complessità di distribuzione di un server licenze. 

NetStream.dispose() — Simile a NetStream.close() ma in più cancella l'ultimo fotogramma trattenuto da NetStream per la visualizzazione nell'oggetto Video. Utilizzate questo metodo al posto di NetStream.close() se l'oggetto NetStream deve essere riutilizzato successivamente per altri flussi video. Impone il processo di garbage collection per il fotogramma video e gli oggetti decompressore correlati. Dopo l'applicazione di questo metodo, l'oggetto video visualizzerà un fotogramma vuoto.

Codifica software H.264/AVC per videocamere (desktop) — Streaming video di alta qualità dalla videocamera del vostro computer con una migliore efficienza di compressione e supporto per gli standard più diffusi, per abilitare sia comunicazioni in tempo reale coinvolgenti quali chat video e videoconferenze sia trasmissioni video dal vivo.

Supporto JPEG-XR — Flash Player e AIR ora includono il supporto per lo standard di compressione immagini avanzato JPEG-XR (standard internazionale ISO/IEC 29199-2). Il formato JPEG-XR è "leggero" da un punto di vista computazionale e assicura una compressione più efficiente rispetto a JPEG, con supporto per le modalità con perdita e senza perdita e il supporto aggiuntivo per la trasparenza del canale alfa.

Supporto bitmap ad alta risoluzione avanzato — Gli oggetti BitmapData non sono più limitati a una risoluzione massima di 16 megapixel (16.777.215 pixel) e la larghezza e l'altezza delle bitmap non sono più limitate a 8.191 pixel. È quindi possibile sviluppare app che utilizzano bitmap di dimensioni molto grandi.

Supporto della compressione SWF ad alta efficienza — Ora gli sviluppatori possono sfruttare la compressione LZMA per i propri file SWF. La compressione LZMA consente di ridurre le dimensioni dei file SWF fino al 40%, permettendo agli utenti di fruire di esperienze ricche di contenuti con tempi di download inferiori e un minor consumo di banda.

Compressione audio G.711 per la telefonia — Supporto dell'interoperatività con sistemi telefonici legacy tramite FMG (Flash Media Gateway) e altri prodotti client di terze parti (mediante il protocollo aperto RTMP) senza necessità di transcodifica.

Supporto nativo per JSON (JavaScript Object Notation) — Consente agli sviluppatori ActionScript di sfruttare l'analisi sintattica nativa ad alte prestazioni e la generazione di dati in formato JSON.

Avviso di garbage collection — Garantisce un'esperienza utente più fluida e reattiva permettendo agli sviluppatori di fornire suggerimenti per ottimizzare la pianificazione del processo di garbage collection.

Curve di Bezier cubiche — L'API di disegno cubicCurveTo permette agli sviluppatori di creare facilmente curve di Bezier cubiche complesse senza usare codice ActionScript personalizzato.

Generatore di numeri casuali sicuri — Ora gli sviluppatori possono avvalersi della generazione di numeri casuali sicuri dal punto di vista della crittografia per creare algoritmi e protocolli più sicuri.

Eventi di avanzamento socket — Migliorate la gestione del trasferimento dati utilizzando la classe Socket con una nuova proprietà per determinare il numero di byte rimanenti nel buffer di scrittura e un nuovo evento per il momento in cui i dati vengono inviati al livello di rete. Utilizzando queste nuove API, gli sviluppatori possono realizzare applicazioni quali utilità di trasferimento file che eseguono il monitoraggio dello stato di avanzamento e forniscono un feedback di risposta.

DisplayObjectContainer.removeChildren e MovieClip.isPlaying — DisplayObjectContainer ora implementa l'API removeChildren, che permette agli sviluppatori di rimuovere rapidamente tutti gli elementi inferiori di un contenitore utilizzando un'unica chiamata API.La nuova proprietà MovieClip.isPlaying restituisce lo stato di riproduzione corrente del MovieClip.

Sound.loadCompressedDataFromByteArray e Sound.loadPCMFromByteArray — Gli sviluppatori ora possono iniettare dati sonori PCM raw o compressi in un oggetto Sound per riprodurre dei suoni.

Nuove funzioni di Flash Player 11


Supporto 64 bit nativo (Flash Player desktop)
— Sfruttate il supporto nativo per i sistemi operativi a 64 bit e i browser web a 64 bit su Linux, Mac OS e Windows.

Decodifica bitmap asincrona (novità per Flash Player) — Migliorate la capacità di risposta delle app e ottenete animazioni più fluide decodificando le immagini durante la fase di caricamento iniziale anziché on demand. Le immagini vengono memorizzate in cache in base alle esigenze.

Supporto Secure Socket TLS (novità per Flash Player) — Abilita le comunicazioni sicure per le applicazioni client/server.

Nuove funzioni di AIR 3 


Estensioni native
— Le librerie di estensioni native consentono agli sviluppatori di creare e utilizzare librerie native che possono essere chiamate tramite ActionScript. Queste librerie permettono agli sviluppatori ActionScript di sfruttare alcune funzionalità native specifiche di piattaforme e dispositivi e API disponibili alle app native, con una facile integrazione nelle applicazioni AIR. Inoltre, le estensioni native possono essere utilizzate per il codice in cui le prestazioni sono di importanza critica così come per il porting di librerie native esistenti quali decodificatori di immagini al fine di utilizzarle in un'applicazione AIR. 

Supporto della protezione del contenuto Flash Access in AIR per dispositivi mobili — Il supporto della protezione del contenuto Flash Access è ora disponibile sui dispositivi mobili, compresi gli smartphone e i tablet Android. Inoltre, la protezione del contenuto è supportata sui tablet con sistema operativo BlackBerry® Tablet. Nota: Flash Access per iOS non è attualmente supportato. Inoltre, Flash Access per Flash Player versione Android non è attualmente supportato. 

Memoria locale crittografata per dispositivi mobili — Il supporto della memoria locale crittografata è ora disponibile anche sui dispositivi mobili. Le applicazioni possono archiviare con maggiore sicurezza i dati riservati sul dispositivo dell'utente, abilitando il supporto per la memorizzazione di dati sensibili quali password, certificati e informazioni di audit.

Supporto runtime autonomo — Questa apprezzata caratteristica di AIR for iOS è ora disponibile anche in AIR for desktop, Android e TV. Semplificate il processo di installazione delle app e riducete i costi di testing e certificazione impacchettando il runtime AIR con l'app nelle versioni Windows, Mac, Android e TV. 

Accelerazione hardware video stage (AIR Mobile) — Sfruttate l'accelerazione hardware dell'intero processo video per offrire esperienze di riproduzione video in HD efficienti e di altissima qualità. Riducete l'uso del processore e ottenete un video più fluido, un consumo minore di memoria e una più alta fedeltà sui dispositivi mobili (supporto per Android 3.1, BlackBerry Tablet OS e iOS) e TV. 

Supporto riproduzione H.264/AAC (AIR for iOS) — Abilita la riproduzione H.264 e AAC su iOS quando si usa l'accelerazione hardware video stage.  Questa funzione richiede che il video venga distribuito tramite download progressivo o HLS.  Il protocollo RTMP non è supportato a causa di limiti della piattaforma.

Supporto videocamera anteriore (AIR for Android) — Il supporto per la videocamera anteriore presente in AIR for iOS e BlackBerry Tablet OS è ora disponibile anche per i dispositivi Android. Sfruttate la videocamera anteriore per aiutare gli utenti a connettersi a ricche esperienze di videoconferenza e chat video sugli smartphone e sui tablet.

Supporto riproduzione audio in background (AIR for iOS) — Ora gli sviluppatori possono scrivere applicazioni iOS multitasking in grado di riprodurre l'audio anche in background, quali applicazioni musicali o app per videoconferenza affidabili con supporto multitasking.

Controllo altoparlante dispositivo per dispositivi mobili (AIR for iOS e Android) — Permette agli sviluppatori di scegliere se l'audio deve essere riprodotto tramite l'altoparlante del telefono o l'altoparlante esterno.

Profondità colore a 16 bit e 32 bit — Fornisce un'impostazione del descrittore dell'applicazione che permette agli sviluppatori di controllare la profondità del colore della grafica in Android (16 bit e 32 bit) per renderMode=cpu/auto.  In AIR 2.7 e negli spazi dei nomi meno recenti viene utilizzato il colore a 16 bit per impostazione predefinita, mentre in AIR 3.0 e negli spazi dei nomi più recenti l'impostazione predefinita è il colore a 32 bit.

API controller giochi (AIR TV) — Consente agli sviluppatori di realizzare applicazioni TV in grado di comunicare con dispositivi per videogiochi collegati, ad esempio un gamepad o wand controller. Nota: questa funzionalità non è ancora disponibile in AIR per desktop o mobile.

Problemi noti

Stage 3D

  • Mac: in Mac OS X, il rendering con accelerazione hardware non è supportato per le schede Intel GMA, ATI Radeon x1600 e ATI Radeon 2400.
  • Stage3D utilizza la GPU integrata nei MacBook Pro con processore Intel i7 o i5 (2943979).
  • Il rendering con accelerazione hardware non è supportato sui chipset VIA.

Secure Sockets (TLS) e file di criteri Secure Socket:

  • Linux non contiene i certificati browser comuni alle piattaforme Mac e Windows, che sono richiesti per la corretta interazione dei file di criteri Secure Socket con TLS (2827902).
  • CRL in formato DER è supportato in MAC; CRL in formato PEM non è supportato.

Flash Player per Android

  • I flussi Speex con la proprietà ns.bufferTime impostata su un valore diverso da zero incorrono in un ritardo di 4-5 secondi all'avvio (2884740).
  • A causa di un bug relativo al decodificatore hardware AAC su Samsung Infuse e Epic 4G, la riproduzione audio avviene a una frazione della velocità prevista (2884721).

AIR for iOS

  • Quando, dopo un blocco dello schermo, viene avviata di nuovo un'applicazione che esegue allo stesso tempo uno streaming dal vivo dalla videocamera e la riproduzione, l'applicazione si ferma sull'ultimo fotogramma visualizzato al momento del blocco del telefono.(2875954)

Flash Access

  • Per i problemi noti di Flash Access SDK client e server, visitate http://help.adobe.com/en_US/flashaccess/3.0/releasenotes.html

Altro

 

Authoring per Flash Player 11

Per utilizzare il nuovo Flash Player dovete pubblicare per la versione SWF 13 passando un argomento di compilazione aggiuntivo al compilatore Flex: -swf-version=13. Di seguito sono riportate le relative istruzioni.
Se usate Adobe Flex SDK:

  • Scaricate il nuovo playerglobal.swc per Flash Player 11.
  • Scaricate Flex 4.5 SDK (4.5.0.20967) dalla tabella Flex 4.5 SDK.
  • Installate la build nell'ambiente di sviluppo.
    • In Flash Builder, create un nuovo progetto ActionScript: File -> New -> ActionScript project.
    • Aprite il pannello Properties (fate clic sul pulsante destro e selezionate 'Properties'). Selezionate 'ActionScript Compiler' dall'elenco sulla sinistra.
    • Utilizzate l'opzione 'Configure Flex SDK's' nell'angolo superiore destro per puntare il progetto a Flex build 20967. Fate clic su OK.
  • Configurate il progetto per la pubblicazione per SWF versione 13.
    • Aprite il pannello Properties (fate clic sul pulsante destro e selezionate 'Properties'). Selezionate 'ActionScript Compiler' dall'elenco sulla sinistra.
    • Aggiungete alla sezione 'Additional compiler arguments' input: -swf-version=13. In questo modo il file SWF viene generato per la versione SWF 13. Se compilate sulla riga di comando invece che in Flash Builder, dovete comunque aggiungere lo stesso argomento di compilazione.
    • Verificate che nel vostro browser sia installata la nuova build 11 di Flash Player.

Authoring per AIR 3

Aggiornate lo spazio dei nomi a AIR 3.0. Dovete aggiornare il file descrittore dell'applicazione allo spazio dei nomi 3.0 per poter accedere alle nuove API e al comportamento di AIR 3.0. Se l'applicazione non richiede le nuove API e il nuovo comportamento di AIR 3.0, non siete obbligati ad aggiornare lo spazio dei nomi. Ciononostante, raccomandiamo a tutti gli utenti di iniziare a utilizzare lo spazio dei nomi AIR 3.0 anche se non si stanno ancora sfruttando le nuove funzionalità 3.0. Per aggiornare lo spazio dei nomi, cambiate l'attributo xmlns nel descrittore dell'applicazione in:

<application  xmlns="http://ns.adobe.com/air/application/3.0">  


Requisiti di sistema

Per i requisiti di sistema correnti di Flash Player, visitate http://www.adobe.com/it/products/flashplayer/systemreqs/

Per verificare gli attuali requisiti di sistema di AIR, visitate http://www.adobe.com/it/products/air/systemreqs/

Per i requisiti di sistema di Flash Access (client e server), visitate http://www.adobe.com/it/products/flashaccess/systemreqs/.

Flash Player 11 prevede i seguenti requisiti di sistema minimi:

 

Windows

Macintosh  

Linux

Solaris

Android 

Processore

Processore x86-compatibile da 2,33 Ghz o superiore, oppure processore Intel® Atom™ da 1,6 GHz o superiore per dispositivi di classe netbook

Processore Intel® Core™ Duo da 1,83 GHz o superiore

Processore x86-compatibile da 2,33 Ghz o superiore, oppure processore Intel® Atom™ da 1,6 GHz o superiore per dispositivi di classe netbook

Processore Sun™ UltraSPARC® IIIi da 1600 MHz o superiore

Processore ARMv7 con Vector FPU, minimo 550 Mhz, OpenGL ES2.0, decodificatori hardware H.264 e AAC

Sistema operativo 

Microsoft® Windows® XP (32 bit), Windows Server® 2003 (32 bit), Windows Server 2008 (32 bit), Windows Vista® (32 bit), Windows 7 (32 bit e 64 bit)

Mac OS® X 10.6 e Mac OS X 10.7

Red Hat® Enterprise Linux (RHEL) 5.6 o successivo (32 bit e 64 bit), openSUSE® 11.3 o successivo (32 bit e 64 bit), Ubuntu 10.04 o successivo (32 bit e 64 bit)

Solaris™ 10

Android 2.2, 2.3, 3.0, 3.1 e 3.2

Browser

Internet Explorer 7.0 e successivi, Mozilla Firefox 4.0 e successivi, Google Chrome, Safari 5.0 e successivi, Opera 11

Safari 5.0 e successivi, Mozilla Firefox 4.0 e successivi, Google Chrome, Opera 11

Mozilla Firefox 4.0 e successivi, Google Chrome

Mozilla Firefox 4 e successivi

Browser web Android

Memoria

128 MB di RAM (1 GB di RAM consigliato per dispositivi di classe netbook), 128 MB di memoria grafica

512 MB di RAM, 128 MB di memoria grafica

512 MB di RAM, 128 MB di memoria grafica

2 GB di RAM

256 MB di RAM  

AIR 3 prevede i seguenti requisiti di sistema minimi:

 

Windows

Macintosh  

Android 

iOS

Processore / hardware dispositivo

Processore x86-compatibile da 2,33 Ghz o superiore, oppure processore Intel® Atom™ da 1,6 GHz o superiore per dispositivi di classe netbook

Processore Intel® Core™ Duo da 1,83 GHz o superiore

Processore ARMv7 con Vector FPU, minimo 550 Mhz, OpenGL ES2.0, decodificatori hardware H.264 e AAC

iPod touch (3a generazione) 32 GB e 64 GB, iPod touch 4, iPhone 3GS, iPhone 4, iPad, iPad 2

Sistema operativo 

Microsoft® Windows® XP, Windows Server® 2003, Windows Server® 2008, Windows Vista® Home Premium, Business, Ultimate o Enterprise (incluse le versioni a 64 bit) con Service Pack 2, Windows 7

Mac OS® X 10.6 e 10.7

Android 2.2, 2.3, 3.0, 3.1 e 3.2

iOS 4 e versioni successive

RAM

512 MB di RAM (1 GB consigliato)

512 MB di RAM (1 GB consigliato)

256 MB di RAM  

 -

 

Segnalazione di problemi

Se riscontrate un errore, inviate eventuali segnalazioni di bug al database dei bug di Flash Player e Adobe AIR.

Flash Player e AIR potrebbero sfruttare il vostro hardware grafico per decodificare e riprodurre i video H.264. Alcuni problemi video possono essere riprodotti solo con un determinato hardware grafico o driver. Quando segnalate problemi che riguardano il video, è molto importante che indichiate l'hardware grafico e il driver in uso, oltre al sistema operativo e al browser (quando usate Flash Player), per consentire ad Adobe di riprodurre il problema e cercare la soluzione. Includete sempre queste informazioni come descritto nella sezione relativa alle istruzioni su come segnalare i problemi di riproduzione video. Nota: a causa dell'elevata quantità di messaggi e-mail ricevuti, non siamo in grado di rispondere a tutte le richieste.

Grazie per aver scelto Adobe Flash Player e AIR e per il tempo che vorrete dedicarci per commenti e suggerimenti!


ID documento
(cpsid_91932)

Ultimo aggiornamento
2011-11-04

Prodotti interessati

Adobe Community Help

Tags

Come contattare il supporto Adobe

Ulteriore assistenza
Ulteriori informazioni su tutte le opzioni di supporto.
Come contattare il supporto